TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

giovedì 15 marzo 2018

Marra (M.A.P.): Ospedale di Locri in stallo per una stampante guasta




                     
  Un disagio immenso per non avere quaranta Euro di liquidità

 Ci risiamo, il disastro sanità che sta sconvolgendo la vita agli ammalati negli ultimi anni in Calabria ed in particolare nella Provincia di Reggio, non è più tollerabile.
L'ufficio ticket dell' Ospedale di Locri in “stallo” per una stampante guasta, usurata dagli anni di lavoro,   che non solo ha reso necessario varie volte l'intervento dei tecnici con aggravio dei costi per la  manutenzione ma, alla fine, lo sportello ha dovuto chiudere per la “morte” improvvisa e definitiva della stessa stampante; creando molte difficoltà ai cittadini.
Stante la possibilità di poter evitare il disagio, in quanto, in una nota degli stessi tecnici si evidenziava che la stampante ormai troppo vecchia e usurata, non più riparabile, poteva smettere di funzionare improvvisamente, l’ Azienda Ospedaliera non ha provveduto in tempi brevi a sostituire la stampante fuori uso, con una nuova. 
Le scuse dell'Ufficio Economato dell'Azienda Ospedaliera di Locri sono state: “non essendoci  un atto di programmazione per le spese quindi nessuna risorsa di bilancio, non poteva essere affrontata questa spesa”. La mia riflessione è che, non si possono accettare queste scuse per una spesa forfettaria di circa quaranta euro, mettendo in subbuglio una Struttura sanitaria pubblica, creando gravi disagi ai cittadini ammalati.