TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, CON LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE. LA STAMPA NON PUO' ESSERE SOGGETTA AD AUTORIZZAZIONI O CENSURE (Art. 21 Cost.)

Libera nella rete i tuoi pensieri

Puoi utilizzare questo Blog per comunicare liberamente le tue opinioni. Manda il tuo articolo a: pieromarciano@gmail.com, sarà pubblicato integralmente.

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò

"Opinionando" By Pietro Vincenzo Marcianò
La grandezza di un uomo si misura dal coraggio che ha di dire la verità e non dalla capacità di nasconderla (P. V. Marcianò)

martedì 27 febbraio 2018

Marra (M.A.P.): un'insegnante che augura la morte ai poliziotti

            INSEGNANTE CHE AUGURA LA MORTE AI POLIZIOTTI
   Cinque agenti di polizia feriti e due giovani manifestanti fermati sono il bilancio di quasi due ore di guerriglia di qualche sera fà a Torino, scatenata dai partecipanti al corteo antifascista promosso per protestare contro un’iniziativa elettorale di Casapound a cui è intervenuto anche il leader del movimento, Simone Di Stefano. A ferire i rappresentanti delle forze dell’ordine il lancio di petardi, pietre, bottiglie e bombe carta imbottite di schegge di metallo e legno, da parte di alcuni manifestanti antifascisti; la polizia ha risposto con idranti e lacrimogeni, cercando di disperdere i manifestanti. di d
Secondo me è ora di finirla con questo antifascismo. L’antifascismo è segno e manifestazione di violenza, nonché sinonimo di divisione, in contrapposizione al concetto di fascismo che è espressione di unione (la stessa parola lo dice). Perciò l’antifascismo va dichiarato fuori legge e tutti i gruppi o centri che si ispirano ad esso, se praticano violenza (la libertà di pensiero va sempre tutelata) vanno sciolti e i responsabili sanzionati penalmente.
La cosa più grave e raccapricciante e avere visto ieri sera su Matrix in onda in prima serata su Canale 5 ( con ospite il Segretario del PD Matteo Renzi ) un'insegnate gridare dal profondo del cuore parole pesantissime contro lo Stato Italiano e i poliziotti tra cui “ vigliacchi, mi fate schifo, dovete morire “ e addirittura intervistata dice che se avesse un fucile mano sarebbe pronta a lottare contro questi “individui”. Lo stesso Renzi ha detto che deve essere licenziata e se previsto dalla legge anche sanzionata.
Concludo che non auguro a nessuna famiglia di avere questa insegnante come educatrice dei propri figli.